You are currently browsing the tag archive for the ‘ordinanza’ tag.

Ciao a tutti. Stamattina sono stato in Comune a presenziare alla conferenza stampa per il lancio della campagna di sensibilizzazione “Pulita, Sicura, Vitale”, che partirà venerdì e della quale potete vedere qualche immagine in anteprima su questo blog (o sui giornali locali di domani). Presenti il sindaco Luciano Porro, l’assessore alla comunicazione Beppe Nigro, l’assessore all’urbanistica Beppe Campilongo, i dirigenti Bottari, Paris, Stevenazzi, il comandante dei vigili Sala, Michele Leonello (consigliere delegato alla comunicazione), i giornalisti e io. L’idea è nata dopo l’avvio della prima ordinanza dei 30 all’ora e di tutte le polemiche che ne sono nate. Ci siamo chiesti: ma i saronnesi hanno capito dove si vuole arrivare con provvedimenti come questo? Siamo stati capaci di comunicare quale sia l’idea di città che l’Amministrazione ha in mente quando chiede di andare più piano nelle zone residenziali? Sono chiari i vantaggi per tutti che questo comporta? Forse no.

Forse in città si è parlato solo di limiti, imposizioni, multe, ecc. Per cui abbiamo deciso di formare un gruppo di lavoro e cercare di comunicare meglio tutte queste cose. E di farlo a costo quasi zero, dato che di soldi non ce ne sono. Tutto quello che vedete in queste immagini (e sulle strade a partite da venerdì), è stato realizzato da un gruppo di persone che ha prestato gratuitamente la propria creatività e il proprio tempo per far sì che tutto questo potesse essere realizzato. Piaccia o non piaccia la campagna (già lo sapete che le critiche pioveranno copiose 🙂 ), mi sento di ringraziare tutti pubblicamente. In fondo al testo di presentazione di logo e campagna che segue, trovate i loro nomi, cui vanno aggiunti ovviamente quelli di coloro che ricoprono incarichi amministrativi e che ho citato all’inizio.

Voglio citare qui e subito, però, l’amico Martin Comin, modello in bicicletta, l’amica Monica Casalini, modella “a piede”, l’amico Davide Perfetti in arte Yomo, che ha fatto le foto. Lo faccio perché, a differenza degli altri, non sono membri di alcun partito, eppure hanno partecipato al progetto con entusiasmo e hanno permesso al Comune di Saronno di risparmiare la spesa per le foto (10, 100 o 1000 euro che siano).

Ecco, ho scritto anche troppo come al solito. Continuate a leggere per scoprire la campagna “Pulita, Sicura, Vitale”, e mai come questa volta, se condividete… condividete sui social e tra i vostri contatti. Nella speranza che, com’è giusto e ovvio che sia, questi slogan e questi manifesti non rimagano parole vuote ma si traducano in un’efficace azione amministrativa: questo ai saronnesi lo dobbiamo. 🙂

PULITA, SICURA, VITALE: LA CITTA’ CHE VOGLIAMO

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Pensierino della sera. Come ho scritto nell’ultimo messaggio, leggevo oggi sulla Prealpina la notizia di questo bambino investito da un’auto nella centrale via Monti. Sempre secondo la Prealpina, il conducente, un ragazzo di Uboldo, andava entro i limiti. Il limite, in via Monti come in tutto il centro, è da qualche tempo di 30 km/h. Il bambino, sfuggito per un attimo al controllo della madre, se l’è cavata con qualche gibollo. La cosa, come ho scritto, mi ha fatto molto piacere, se non altro perché il piccolo alegalli, in seconda media, fu centrato sulle strisce pedonali davanti alla Pizzigoni (da un amico di famiglia, peraltro) e le conseguenze le potete leggere oggi in questo blog, oltre che vedere sulla mia testa zeppa di cicatrici. 🙂

Basterebbe questo – aver evitato conseguenze gravi in un incidente – fosse anche solo questo per i prossimi quattro anni a far dire, secondo il mio modesto parere, che l’attuale assetto dei limiti cittadini è tutto sommato una bella pensata: strade principali a 50, strade dei quartieri a 30. Così chi vuole solo attraversare Saronno fa il favore di passare da fuori le zone abitate, e chi vuole andare in centro per fare compere o quello che vuole magari trova pure meno traffico. E magari ci sono meno possibilità di ammazzare i bambini o chi per essi. Basterebbe questo, dicevo. Tuttavia, “intorno” al box che conteneva l’articolo in questione, c’era un altro articolo che riportava le dichiarazioni del consigliere Gilli riguardo alla validità legale dei 30 km/h in città, tratte dal suo blog. E allora mi sono chiesto: forse che al caro amico Gilli piacciano gli incidenti con morti e feriti? 🙂

Leggi il seguito di questo post »

Carissimi followers (sempre più numerosi dopo l’articolo sul servizio delle Iene, hai visto la potenza della tivù? 🙂 ), in questo breve post inserisco la mappa dell’attuale situazione dei limiti di velocià a Saronno. La trovate qui sotto e potete scaricarla in formato pdf cliccando qui. Riassumendo, centro, zona piscina, Cassina Ferrara e zona via Volta a 30 km/h, il resto (comprese le principali strade di attraversamento) a 50 km/h. Sul sito del Comune trovate mappa e ordinanze.

In attesa che le opposizioni m’illuminino con un’idea di città alternativa a un pista di go-kart (con annessi parcheggi 🙂 ), vi segnalo che ieri in via  Monti un bambino è stato centrato da un’auto. Andava a 30 all’ora (l’auto, non il bambino 🙂 ) e non si è fatto nulla. Magari è anche per questo che oggi possiamo riderci su, e non accompagnare una bara bianca in chiesa o doverlo girare in stampelle per qualche mese, oppure peggio.

A presto

ag

DIVENTIAMO AMICI SU FACEBOOK



Inserisci la tua e-mail per sottoscrivere questo blog. Anche in questo caso, alegalli ti manderà una mail ogni volta che scriverà un post. :)

Segui assieme ad altri 4 follower

Annunci