You are currently browsing the tag archive for the ‘città’ tag.

Pensierino della sera. Come ho scritto nell’ultimo messaggio, leggevo oggi sulla Prealpina la notizia di questo bambino investito da un’auto nella centrale via Monti. Sempre secondo la Prealpina, il conducente, un ragazzo di Uboldo, andava entro i limiti. Il limite, in via Monti come in tutto il centro, è da qualche tempo di 30 km/h. Il bambino, sfuggito per un attimo al controllo della madre, se l’è cavata con qualche gibollo. La cosa, come ho scritto, mi ha fatto molto piacere, se non altro perché il piccolo alegalli, in seconda media, fu centrato sulle strisce pedonali davanti alla Pizzigoni (da un amico di famiglia, peraltro) e le conseguenze le potete leggere oggi in questo blog, oltre che vedere sulla mia testa zeppa di cicatrici. 🙂

Basterebbe questo – aver evitato conseguenze gravi in un incidente – fosse anche solo questo per i prossimi quattro anni a far dire, secondo il mio modesto parere, che l’attuale assetto dei limiti cittadini è tutto sommato una bella pensata: strade principali a 50, strade dei quartieri a 30. Così chi vuole solo attraversare Saronno fa il favore di passare da fuori le zone abitate, e chi vuole andare in centro per fare compere o quello che vuole magari trova pure meno traffico. E magari ci sono meno possibilità di ammazzare i bambini o chi per essi. Basterebbe questo, dicevo. Tuttavia, “intorno” al box che conteneva l’articolo in questione, c’era un altro articolo che riportava le dichiarazioni del consigliere Gilli riguardo alla validità legale dei 30 km/h in città, tratte dal suo blog. E allora mi sono chiesto: forse che al caro amico Gilli piacciano gli incidenti con morti e feriti? 🙂

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Riporto di seguito l’articolo apparso sulla Prealpina di oggi riguardo a Tu@Saronno. I nostri due prodi consiglieri, Angelo Proserpio e Massimiliano D’Urso, hanno infatti restituito, nel corso del Consiglio Comunale, i pass per il parcheggio gratuito davanti al Comune. In una serata in cui tanti hanno parlato – com’è giusto che sia, ci mancherebbe! – abbiamo preferito stare zitti e fare una cosa che ci sembrava giusta. Un piccolo ma significativo gesto di cui loro stessi spiegano le ragioni qua sotto. Vi piace? Non vi piace? Che ne pensate? 🙂

«Il pass per posteggiare in Comune a noi non serve, in municipio ci andremo sempre in bicicletta». Con queste parole Angelo Proserpio e Massimiliano D’Urso, della lista civica Tu@Saronno, hanno restituito ai responsabili della segreteria il tagliando messo a disposizione di tutti i consiglieri comunali neo-eletti. «E’ un gesto al quale diamo un significato particolare – spiega Proserpio – l’obiettivo è stato di dimostrare che si può passare dalle parole ai fatti. Si parla infatti spesso dell’importanza di favorire l’utilizzo dei mezzi alternativi all’auto: un impegno che noi condividiamo e che ci ha spinti quindi a compiere una scelta concreta». Il rappresentante della lista civica di maggioranza sottolinea che l’iniziativa ha poi anche un altro valore simbolico: «Con questa scelta abbiamo ribadito che non è nostra intenzione avere alcun tipo di privilegio, per quanto limitato questo possa
essere, e che continueremo quindi a essere dei comuni cittadini. Riteniamo anzi che sia nostro compito impegnarci per essere da esempio agli altri residenti, ai quali spesso viene chiesto di utilizzare il meno possibile l’auto per spostarsi in città». L’auspicio di Tu@ Saronno è che la decisione presa possa presto fare scuola tra le file della maggioranza e dell’opposizione: «Mi auguro che possano esserci altri consiglieri, di ogni schieramento, che seguano prossimamente il nostro esempio – conclude Proserpio – ritengo che i cittadini non potranno che apprezzare quanti rinunceranno al pass, optando magari per la bicicletta».

DIVENTIAMO AMICI SU FACEBOOK



Inserisci la tua e-mail per sottoscrivere questo blog. Anche in questo caso, alegalli ti manderà una mail ogni volta che scriverà un post. :)

Segui assieme ad altri 4 follower

Annunci