Ciao a tutti. Stamattina sono stato in Comune a presenziare alla conferenza stampa per il lancio della campagna di sensibilizzazione “Pulita, Sicura, Vitale”, che partirà venerdì e della quale potete vedere qualche immagine in anteprima su questo blog (o sui giornali locali di domani). Presenti il sindaco Luciano Porro, l’assessore alla comunicazione Beppe Nigro, l’assessore all’urbanistica Beppe Campilongo, i dirigenti Bottari, Paris, Stevenazzi, il comandante dei vigili Sala, Michele Leonello (consigliere delegato alla comunicazione), i giornalisti e io. L’idea è nata dopo l’avvio della prima ordinanza dei 30 all’ora e di tutte le polemiche che ne sono nate. Ci siamo chiesti: ma i saronnesi hanno capito dove si vuole arrivare con provvedimenti come questo? Siamo stati capaci di comunicare quale sia l’idea di città che l’Amministrazione ha in mente quando chiede di andare più piano nelle zone residenziali? Sono chiari i vantaggi per tutti che questo comporta? Forse no.

Forse in città si è parlato solo di limiti, imposizioni, multe, ecc. Per cui abbiamo deciso di formare un gruppo di lavoro e cercare di comunicare meglio tutte queste cose. E di farlo a costo quasi zero, dato che di soldi non ce ne sono. Tutto quello che vedete in queste immagini (e sulle strade a partite da venerdì), è stato realizzato da un gruppo di persone che ha prestato gratuitamente la propria creatività e il proprio tempo per far sì che tutto questo potesse essere realizzato. Piaccia o non piaccia la campagna (già lo sapete che le critiche pioveranno copiose 🙂 ), mi sento di ringraziare tutti pubblicamente. In fondo al testo di presentazione di logo e campagna che segue, trovate i loro nomi, cui vanno aggiunti ovviamente quelli di coloro che ricoprono incarichi amministrativi e che ho citato all’inizio.

Voglio citare qui e subito, però, l’amico Martin Comin, modello in bicicletta, l’amica Monica Casalini, modella “a piede”, l’amico Davide Perfetti in arte Yomo, che ha fatto le foto. Lo faccio perché, a differenza degli altri, non sono membri di alcun partito, eppure hanno partecipato al progetto con entusiasmo e hanno permesso al Comune di Saronno di risparmiare la spesa per le foto (10, 100 o 1000 euro che siano).

Ecco, ho scritto anche troppo come al solito. Continuate a leggere per scoprire la campagna “Pulita, Sicura, Vitale”, e mai come questa volta, se condividete… condividete sui social e tra i vostri contatti. Nella speranza che, com’è giusto e ovvio che sia, questi slogan e questi manifesti non rimagano parole vuote ma si traducano in un’efficace azione amministrativa: questo ai saronnesi lo dobbiamo. 🙂

PULITA, SICURA, VITALE: LA CITTA’ CHE VOGLIAMO

In questa galleria, da navigare cliccando sulle varie immagini, i materiali che abbiamo realizzato per la campagna “Pulita, Sicura, Vitale”.


Attraverso il logo “Pulita, Sicura, Vitale” il Comune di Saronno intende veicolare tutte quelle idee, quelle iniziative, quelle informazioni che riguardano un aspetto importante della nostra vita, ovvero l’idea di città verso la quale si vuole tendere.

“Pulita, Sicura, Vitale” è uno slogan che sintetizza, attraverso parole e colori semplici, concetti chiari e allo tempo stesso complessi, che hanno lo scopo di fare capire come dev’essere la Saronno immaginata da questa Amministrazione, concretamente realizzata attraverso le sue scelte.

Vogliamo una Saronno “Pulita”: dalle strade, all’acqua, all’aria, ai parchi, alle strutture e reti pubbliche, agli arredi urbani, al rapporto tra amministrazione e cittadini, al rispetto delle regole da parte di tutti, all’energia che dev’essere utilizzata per muovere la città e per muoversi all’interno di essa.

Vogliamo una Saronno “Sicura”: dove il traffico non sia un pericolo per ciclisti e pedoni; dove le strade non nascondano insidie legate alla manutenzione; dove non si avverta alcuna sensazione di pericolo muovendosi a piedi, a qualsiasi ora del giorno e della notte; dove forze dell’ordine e servizi di pronto intervento siano sempre un rapido supporto per i cittadini.

Vogliamo una Saronno “Vitale”: dove ci sia sostegno da parte dell’Amministrazione alle iniziative delle tante associazioni che operano sul territorio, che con la loro attività portano cultura, sicurezza, vita nelle nostre strade; dove sia possibile praticare sport, assistere a spettacoli, diffondere cultura e iniziative in modo che i saronnesi possano vivere appieno la propria città, riappropriandosi di essa.

Vogliamo che i saronnesi sentano la propria città come un ambiente “amico” in ogni situazione. Un ambiente protettivo che abbiamo sintetizzato con il simbolo delle parentesi che abbracciano le tre scritte.

IL LOGO

Per realizzare il logo “Pulita, Sicura, Vitale” sono state scelte parole semplici e colori che potessero essere immediatamente associati ai concetti che si desiderava trasmettere, in primis quelli di territorio e ambiente:

–       Azzurro: indica un modo pulito e non inquinato

–       Verde: indica tutto ciò che dà sicurezza

–       Magenta: indica la vitalità di una città che mette le persone al centro

–       Giallo: indica l’energia rinnovabile per eccellenza, quella solare.

 I MATERIALI DELLA CAMPAGNA

La prima campagna di sensibilizzazione “Pulita, Sicura, Vitale” vuole offrire ai cittadini saronnesi informazioni e spunti di riflessione riguardo ai temi della mobilità e della sicurezza. Per farlo, sono state individuate tre creatività, che verranno proposte in due formati: manifesti da affissione 70×100 e striscioni 500×150 da appendere nelle principali vie di attraversamento.

Ciascuna creatività prevede un’immagine curiosa, uno slogan fatto poche di semplici parole e un testo informativo,
tutti elementi che possano essere colti anche durante un rapido passaggio in auto grazie anche alla scelta di colori vivaci e che hanno lo scopo d’indurre chi guarda a una riflessione sui temi proposti. Le tre creatività sono:

–       01 – “Prima che automobili siamo tutti pedoni”: si vuole portare l’attenzione sul fatto che la città debba essere progettata innanzitutto per gli uomini e poi per le auto, anche dal punto di vista della viabilità, dei limiti di velocità, degli accessi alla città stessa.

–       02 – “Più bici e siamo più felici”: il tema è quello della “città ciclabile”, nella quale sia valorizzato l’uso della bicicletta per tutti quegli spostamenti che possono essere fatti senza utilizzare l’auto, in modo da ridurre le emissioni e migliorare la socialità tra i cittadini, più liberi d’interagire tra di loro spostandosi in bicicletta.

–       03 – “Non correre pensa a loro”: attraverso uno slogan che tutti conosciamo, viene evidenziato come una minor velocità delle auto possa aumentare ala sicurezza e ridurre drasticamente il numero d’incidenti mortali. In particolare, quelli che hanno come vittime dei bambini si riducono del 50%.

CREDITS
Hanno fatto parte del gruppo di lavoro “Pulita, Sicura, Vitale”: Roberto Barin, Gigi Biffi, Alessandro Galli, Michele Leonello, Marco La Viola, Stefano Sportelli. Credits per i manifesti: 01 – “Prima che automobili siamo tutti pedoni”: foto Monica Casalini, modello Monica Casalini; 02 – “Più bici e siamo più felici”: foto Davide Perfetti, modello Martin Comin; 03 – “Non correre pensa a loro”: foto Davide Perfetti.

Annunci