Sono passati tre giorni dal primo Consiglio Comunale dell’era Porro e io non ho ancora postato niente. Non è che mi sia dimenticato, è che recuperare le giuste informazioni da dare mi risulta molto difficile. Comunque, tra web, Facebook e chiacchiere varie sono riuscito a farmi un’idea di quello che è successo. Vi chiederete “ma alegalli, brutta testa di legno, non ci sei andato al Consiglio, lunedì?”. Sì, tranquilli, sono stato bravo e ci sono andato, ma ho resistito solo un’ora. Un po’ perché c’era tantissima gente (questo è un bene) e io non ho trovato da sedermi. Un po’ perché ho fiutato che sarebbe stata una serata di grandi, grandissime chiacchiere, e a me le chiacchiere piacciono poco. Mi piacciono le discussioni e le decisioni, ma – a parte la nomina di Airoldi a presidente del Consiglio – mi pare che non ne siano state prese. Comunque, la domanda è: com’è che uno che al Consiglio non c’è andato fa così fatica a informarsi? La mia è ignoranza vera, sono disponibile a essere educato, anzi lo spero. Spero esista un sito che raccolga tutti gli interventi fatti così uno può andare a leggerli. Se me lo segnalate sono contento. (A questo proposito, Christian Cortesi mi ha appena segnalato che esiste un archivio dei verbali del Consiglio Comunale. Grazie. Per alegalli tanti” buuuuuuu!”) Intanto, continuate a leggere per vedere cosa ho recuperato io. 🙂

Varese News, sempre ottimo come punto di raccolta delle info, pubblica il riasunto di due interventi di Luciano Porro: il primo relativo al discorso d’insediamento, il secondo un riguardo al programma per i prossimi cinque anni. Sempre a Porro è dedicata la pagina su La Provincia di Varese, intitolata “Come ti cambio Saronno in 10 mosse”. Sul sito del PD locale, trovate un articolo sulla serata. Molto apprezzabili i buoni propositi, vedremo cosa riusciremo a fare, visto che siamo della partita anche noi. 🙂

Sul sito di Unione Italiana, invece, trova spazio l’intervento integrale del capogruppo, l’ex sindaco Pierluigi Gilli. Apprezzo molto la dichiarazione d’intenti, credo invece che l’elezione di Airoldi a Presidente del Consiglio Comunale sia stata la scelta più pratica: il PD è il gruppo più numeroso, meglio che sia uno dei loro, così gli altri consiglieri possono partecipare al dibattito (il Presidente, di fatto, gestisce il traffico 🙂 ). A margine, riporto anche l’intervento successivo, sui tiramenti del PdL locale. Oltre a dare un interpretazione a quanto visto sui banchi dell’opposizione, sembra voler dire che vetriolo e veleno non mancheranno nemmeno per i prossimi cinque anni da quelle parti, il che per me è un bene. 😉

A questo punto vorrei linkare gli interventi del PdL ma non trovo niente in Rete, per cui dobbiamo accontentarci della “ricostruzione” di UI. 🙂 Se avete qualche segnalazione, sono ben lieto d’integrare.

Ha parlato, e molto, la Lega. Da loro sito troviamo questi interventi: Veronesi, Borghi, Fagioli, Fagioli, Sala. I temi, che tendono un po’ a ripetersi, sono quelli delle radici, dell’immigrazione, degli attacchi recentemente subiti, ecc. A me sembra che la Lega, per quanto abbia  ragione per i fatti del 25 aprile, non dovrebbe stupirsi del fatto di far incazzare qualcuno, ogni tanto. Del resto non riservano esattamente carezze ai propri bersagli e non si tirano indietro quando c’è da dire cose politically scorrect. Mi sembrano un po’ troppo vittimistici. Ce l’hanno duro o ce l’hanno piccolo? 🙂 Su, coraggio!

Tutto tace, invece, per quanto riguarda socialisti e Italia dei Valori. Anche qui, se ci sono interventi da segnalare li pubblico volentieri.

E Tu@Saronno? Non dice niente? Sì, Tu@Saronno non ha detto niente, o quasi niente. È stata una serata di grandi chiacchiere che è finita alle due di notte. Non ci è sembrato il caso d’intervenire per dire cose che comunque passeranno senza lasciare segni (a parte l’elezione di Airoldi, non mi risulta che sia stato votato nient’altro, per cui è stato un Consiglio d’insediamento). I nostri due consiglieri, Angelo Proserpio e Massimiliano D’Urso, si sono limitati a restituire i pass per il parcheggio gratuito davanti al Comune, visto che loro vanno in bici. Ne parlo in un altro post.

Detto questo, a giorni (quanti? vedremo!) troverete tutto nei verbali ufficiali del Consiglio Comunale in formato pdf. Non è il massimo della fruibilità. Sarebbe meglio un pagina html divisa in tematiche o interventi, così uno va a leggersi quello che vuole. In più, trovare questo link sul nostro strapagatissimo sito è una mission impossible, perché sta in basso a sinistra in mezzo a milioni di altre info. Cmq è già qualcosa. 🙂

Ciao!

Annunci