A Saronno votate così 🙂

Allora, amici miei, è l’ultimo giorno di campagna elettorale e molti di voi non saranno raggiungibili nel fine settimana, perché magari andate sul web solo in ufficio, ecc. Per cui, mi tocca fare oggi l’appello per il voto. 🙂 Perché alla fine, al di là delle chiacchiere e degli slogan elettorali, che si assomigliano un po’ tutti, contano solo le crocettine che si mettono sul foglietto al momento di votare. Senza consenso, non si può fare nulla. Con il consenso, invece, si possono fare tante cose, persino troppe come ha dimostrato la politica di centrodestra a Saronno negli ultimi dieci anni e come sta continuando a fare a livello nazionale (senza offesa per gli amici di centrodestra che sicuramente mi leggono, ma io su questa cosa carico a testa bassa 🙂 ). Insomma, bisogna cambiare per davvero, a Saronno. Bisogna togliere l’impasto di potere che si è creato in dieci anni di governo monocolore, con pochissime aperture, con tantissime decisioni “pro domo mea” e tantissimi interessi economici che hanno pesantemente influito sull’assetto attuale della città. È ovvio che io dica, a questo punto, di votare Tu@Saronno. 🙂

Spero di aver illustrato, in questo mese di blogging che reputo un successo (circa 50 contatti al giorno, ultimamamente, per me che sono un signor nessuno è già tanto, grazie 🙂 ), quello che è lo spirito della nostra lista e quali sono i princìpi che ci guidano nella nostra attività politica. Per quello che ho seguito la campagna elettorale degli altri gruppi, non ho trovato poi molti contenuti ma tanti slogan. Forse non mi sono informato abbastanza. Io, da parte mia, ho cercato di parlare di sensazioni, di situazioni che non mi piacciono ma anche di programmi, di cose da fare, di problemi reali e del modo in cui risolverli. Ovviamente, sono ben consapevole di aver centrato solo in parte l’obiettivo e di aver molte lacune, dal punto di vista personale, nella mia concezione politica e nell’istantanea che mi sono fatto della nostra città. Ma credo anche che, amaramente, molte persone che si avvicinano alla politica saronnese nemmeno se lo pongano questo dubbio, il che non è esattamente un bene per la nostra città.

Al di là di quelli che sono i programmi politici dei vari partiti – che si assomigliano un po’ tutti, semmai cambia “il modo” in cui si vogliono attuare –  dobbiamo liberarci della melassa di veleno, miopia ed egoismo che sta impastando tutta la politica saronnese. Anche in quelle situazioni che noi non vediamo quotidianamente ma delle quali sono vittima coloro che sono obbligati a usufruire di servizi comunali o paracomunali che, inevitabilmente, spostano il denaro dal pubblico al privato o – più miseramente – semplicemente verso il disonesto o di chi vuole a tutti i costi mantenere la guida di una situazione, perché il potere è una droga.

Io non voglio fare l’elenco delle mancanze di chi ci ha governato finora. Non m’interessa perché il passato è passato, e noi dobbiamo guardare al futuro. In questo futuro vogliamo entrare noi di Tu@Saronno, candidando Angelo Proserpio, persona stimata e competente, come sindaco di Saronno, per le ragioni che ho già spiegato più volte in questo blog.

Insomma, nel momento in cui dovrete mettere le vostre crocettine, amici miei, pensate che Saronno ha bisogno di un futuro migliore. Un futuro che non dev’essere solo azzurro, ma anche un po’ arancione.

Il 28 e 29 marzo, vota Angelo Proserpio, vota Tu@Saronno. 🙂

Annunci