L’intervento di oggi sarà brevissimo. In questi giorni si discute molto, sui media saronnesi, del numero di assessori che dovrà avera la prossima giunta. Chi dice 8, chi dice 6. In ogni caso, per farla breve, Tramacere e Gilli si sono sommersi di pernacchie e accuse, Porro ha detto che comunque saranno sei come la volta scorsa. Noi siamo stati zitti e – sinceramente – la cosa non mi è dispiaciuta.

Tutte queste chiacchiere fanno parte di quello di cui, personalmente, vorrei tanto liberarmi. Basta leggere di queste persone che s’accapigliano su queste cose, a me sembrano inutili personalismi, visto il tenore delle accuse. Perché non si litiga, per esempio, sullo stato della scuola saronnese? O sulla manutenzione? O sul supporto alle associazioni? O sull’organizzazione dei servizi sociali? O sulla viabilità? Problemi reali, insomma.

Al di là del numero degli assessori, sarebbe interessante capire che cosa si vuole far fare, a queste persone. Io, che penso di essere abbastanza informato sulla politica saronnese che gira sul web, non l’ho mica ancora capito bene. Ho letto tanti slogan, visto tanti manifesti, tanti insulti o critiche alla parte opposta. Ma di contributi che parlino di problemi e di soluzione agli stessi ne ho visti ben pochi. È un fatto endemico, ci sono dentro un po’ tutti, anche noi per carità. Per questo, nei prossimi giorni, posterò una sintesi guidata del nostro programma elettorale, sperando di essere chiaro, leggibile e letto.

Perché al di là di chi e quanti, bisogna anche capire come e cosa. 🙂

Annunci